Test sierologici

Test sierologici

Prelievo di Sangue >> RICERCA DEGLI ANTICORPI ANTI SARS-COV-2

Utili Per:

  • lo screening di soggetti a rischio
  • Capire quante persone sono già entrate a contatto con il virus

Cosa valutano

Individuano le persone entrate in contatto con il virus dalla ricerca di anticorpi specifici anti SARS-CoV-2

Test Rapidi

Identificano gli anticorpi a partire da una goccia di sangue.

Test di Laboratorio

Misurano i livelli di anticorpi a partire da un prelievo di sangue venoso

IgA e IgM

Questo tipo di anticorpi viene prodotto nelle prime fasi dell'infezione come risposta al virus.

IgG

Sono gli anticorpi della memoria immunologica, prodotti in una seconda fase e che proteggono da future infezioni.
Test molecolare

Test molecolare

TAMPONE NASOFARINGEO >> RICERCA DIRETTA DELL'RNA VIRALE (RT.PCR)

Test di riferimento per la diagnosi di Covid-19 eseguito nei laboratori autorizzati dal Ministero della Salute, dalle Regioni e dalle ASL.

Per eseguire i test è necessaria la prescrizione su ricetta bianca del medico curante

Test Anticorpale COVID-19 IgA/IgM/IgG

Percorso diagnostico:

  1. l test anticorpale anti-SARS-CoV-2 è un saggio qualitativo immunoenzimatico in vitro (ECLIA) per la determinazione degli anticorpi totali diretti contro il SARS-CoV-2.
  2. In caso di risultato positivo, si eun ELISA semiquantitativo per la determinazione del titolo di IgM/IgG anti SARS-CoV-2.
  3. In caso di test IgM/IgG anti SARS-CoV-2 negativo, verrà euato un terzo immunodosaggio ELISA semiquantitativo per la determinazione del titolo di IgA anti SARS-CoV-2.
    È eseguibile su campioni di siero o di plasma a partire da un prelievo di sangue venoso.

Informazioni fornite

Fornisce indicazioni su un eventuale contatto del paziente con il virus, attraverso la presenza di anticorpi anti-SARS-CoV-2 nel sangue. In ogni caso, il test di riferimento per la diagnosi di Covid-19 è il tampone (RT-PCR) eseguito nei laboratori autorizzati dal Ministero della Salute.

A cosa serve

Il test indica se è in corso una infezione da Sars-Cov2 o se è avvenuto un contatto con il virus (paziente asintomatico).

IgA, IgM e fase acuta

Le IgA sono presenti soprattutto sulle mucose e nelle secrezioni e sono la prima barriera di prote-zione contro i patogeni: IgA e IgM sono marcatori della fase acuta dell'infezione.

Andamento dei marcatori dell'infezione da SARS-CoV-2

Andamento dei marcatori dell'infezione da SARS-CoV-2

Chi può farlo

Può essere eseguito dal paziente in qualsiasi momento. E' importante rivolgersi al proprio medico curante, in particolare in presenza di sintomi conclamati di COVID-19. In caso di risultato negativo, è da valutare la ripetizione del test 20 giorni dopo il primo prelievo, per escludere l'ipotesi che la prima analisi sia avvenuta nel periodo di incubazione del virus - periodo finestra. Per eseguire il test è necessaria la prescrizione su ricetta bianca del medico curante.

Limiti del test

Il risultato negativo del test indica l'assenza di livelli rilevabili di anticorpi anti-SARS-CoV-2 e pertanto non esclude la presenza della malattia. Per una diagnosi clinica, il risultato del test sierologico deve essere sempre interpretato unitamente alla sintomatologia del paziente ed ad ulteriori accertamenti diagnostici quali il test molecolare.

Performance del test

I valori di sensibilità sono relativi a pazienti sintomatici: i metodi sono stati validati confrontando i risultati con i risultati del test molecolare di riferimento (RT-PCR).

ECLIA anticorpi totali

Specificità: 99,8%
Sensibilità: non inferiore all'88,1% a 7
giorni dalla PCR di conferma
(> 99,9% a 14 giorni dalla PCR).

ELISA anticorpi IgA/IgG e IgM/IgG

Specificità: non inferiore al 93%
Sensibilità: non inferiore all'83%

Il test anticorpale è importante per prevenire e contenere la trasmissione del virus, a livello epidemiologico, per mappare il territorio e proteggere una data popolazione, determinando il rapporto tra persone che hanno sviluppato anticorpi e persone che ancora non li hanno sviluppati.

Risultato sierologico Interpretazione Raccomandazioni
IgG IgM/IgA
Altamente probabile che ci sia un'infezione da SARS-CoV-2 in corso. Rivolgersi al medico curante per e il test molecolare di conferma (tampone) secondo i protocolli del SSN.
Possibile contatto con il virus e infezione in corso allo stadio iniziale.


Le IgA e IgM positive NON danno in alcun caso indicazioni sul decorso dell'infezione
Rivolgersi al medico curante per e il test molecolare di conferma (tampone) secondo i protocolli del SSN.
Soggetto entrato in contatto con il virus in passato (infezione pregressa) con sviluppo di anticorpi. Valutazione con il proprio medico curante.
Nessun contatto con il virus o assenza di risposta immunitaria.


IgA, IgMe IgG possono essere negative nel periodo "finestra" (di incubazione del virus: 10-11 giorni). Questo risultato NON può escludere a priori l'infezione.
Valutare con il medico curante se ripetere il test 20 giorni dopo il primo prelievo per escludere l'infezione.

Scarica la guida Diagnostica Sierologica

SALUS-Diag-sierologica